news

La disuguaglianza sociale, vista dal cielo

18 Giugno 2021

In tutto il mondo, i cluster urbani presentano, in misura maggiore o minore, differenze sociali ed economiche. Riflessi nello spazio, questi squilibri di reddito e accesso all'istruzione, alla sanità, ai servizi igienico-sanitari e alle infrastrutture generano rotture più o meno visibili, anche se drasticamente sentite.

Sebbene per alcuni siano una realtà quotidiana, le disuguaglianze socio-spaziali possono spesso passare inosservate. Il fotografo Johnny Miller afferma: "Le discrepanze nel modo in cui le persone vivono a volte sono difficili da vedere da terra... Spesso, comunità di estrema ricchezza e privilegi esisteranno a pochi metri da condizioni squallide e baracche". La serie di foto di Miller 'Unequal Scenes' cerca di "ritrarre le più ' Unequal Scenes ' nel [mondo] nel modo più oggettivo possibile".

Le fotografie aeree di Miller scattate da un drone evidenziano rotture nello spazio fisico. Il fotografo ha iniziato il suo progetto a Johannesburg, in Sudafrica, dove ha fotografato le cicatrici dell'apartheid. 

Le discrepanze nel modo in cui le persone vivono a volte sono difficili da vedere da terra. La bellezza di poter volare è vedere le cose da una nuova prospettiva, vedere le cose come sono realmente. Guardando verso il basso da un'altezza di diverse centinaia di metri, emergono incredibili scene di disuguaglianza. Alcune comunità sono state progettate espressamente pensando alla separazione, altre sono cresciute più o meno organicamente.

Johnny Miller

Jhonny Miller Photography

Jhonny Miller Photography

Dal 2018, Miller ha ampliato la sua serie e fotografato città negli Stati Uniti, in Messico, in Tanzania, in Kenya e in India. Ciascuno di questi luoghi ha forme e morfologie urbane diverse, proprie dei rispettivi contesti, tuttavia le rotture permangono, condizionando —e limitando— lo sviluppo sociale e spaziale.


Scritto da Romullo Baratto

Photo e info credit: https://www.archdaily.com/900023/social-inequality-as-seen-from-the-sky?ad_medium=widget&ad_name=most-visited-index

Nota: questo articolo è stato originariamente pubblicato il 31 ottobre 2018 e aggiornato il 24 giugno 2020.

Condividi
Ultime Novità

Rivoluzione ecologica per una nuova sensibilità. Ipotizzare un futuro di sostenibilità e resilienza attraverso una rivoluzione ecologica. Dall’integrazione pianificatoria e progettuale a quella economica.

Copyright © Rivoluzione Verde - Promosso da Arspat, Biohabitat e Assform.

RIVOLUZIONE VERDE è un Comparto di ASSFORM - Corso Giovanni XXIII, 131 - 47921 Rimini - C.F. P.IVA 03585270402 - Privacy