news

La città galleggiante Oceanix di BIG trova casa in Corea del Sud

di ARCHITECT STAFF / 1 Dicembre 2021

Con l'innalzamento del livello del mare, la città sudcoreana di Busan, UN-Habitat e la società tecnologica Oceanix concordano di costruire il prototipo per la prima città galleggiante sostenibile al mondo, proposta nel 2019 dal gruppo Bjarke Ingels.

Quello che segue è un comunicato stampa del 18 novembre del Programma delle Nazioni Unite per gli insediamenti umani (UN-Habitat) e Oceanix che annuncia che la città costiera di Busan, che ospita 3,4 milioni di abitanti, ha firmato un accordo per ospitare il primo prototipo di città galleggiante sostenibile: un progetto di BIG–Bjarke Ingels Group rivelato per la prima volta alla Tavola rotonda di alto livello delle Nazioni Unite sulle città galleggianti sostenibili del 2019 .

La città metropolitana di Busan della Repubblica di Corea, UN-Habitat e OCEANIX hanno firmato oggi uno storico accordo per costruire il primo prototipo di città galleggiante sostenibile al mondo. Sulla scia della COP26, i partner cercano di innovare soluzioni innovative per le città costiere minacciate dall'innalzamento del livello del mare.

Le città costiere sono in prima linea nei rischi legati al clima. Le inondazioni stanno distruggendo miliardi di dollari di infrastrutture e costringendo milioni di rifugiati climatici a lasciare le loro case. La sfida è enorme: due persone su cinque nel mondo vivono entro 100 chilometri dalla costa e il 90% delle megalopoli del mondo è vulnerabile all'innalzamento del livello del mare. La città galleggiante è concepita come un'infrastruttura a prova di inondazione che sorge con il mare e produce il proprio cibo, energia e acqua dolce con sistemi a ciclo chiuso zero rifiuti completamente integrati.

cortesia Oceanix

“Le città galleggianti sostenibili fanno parte dell'arsenale di strategie di adattamento climatico a nostra disposizione. Invece di combattere con l'acqua, impariamo a vivere in armonia con essa. Non vediamo l'ora di sviluppare soluzioni basate sulla natura attraverso il concetto di città galleggiante e Busan è la scelta ideale per implementare il prototipo", ha affermato il direttore esecutivo di UN-Habitat, Maimunah Mohd Sharif, sottolineando che la battaglia per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile sarebbe vinto o perso nelle città.

Le città costiere stanno affrontando sfide demografiche, ambientali, economiche, sociali e spaziali uniche. Senza un luogo in cui espandersi, la rapida crescita della popolazione urbana sta spingendo le persone più vicino all'acqua, portando i costi delle case a livelli proibitivi e spingendo fuori le famiglie più povere.

cortesia Oceanix

“Con i complessi cambiamenti che devono affrontare le città costiere, abbiamo bisogno di una nuova visione in cui sia possibile far coesistere persone, natura e tecnologia. Non c'è posto migliore di Busan per fare il primo passo verso insediamenti umani sostenibili sull'oceano, costruiti con orgoglio dalla Corea per il mondo", ha affermato il sindaco Park Heong-joon. Busan è una delle città marittime più importanti del 21° secolo, il che la rende un luogo attraente per il prototipo. Busan partecipa anche all'Expo mondiale 2030.

“L'innalzamento del livello del mare è una minaccia formidabile, ma un'infrastruttura galleggiante sostenibile può aiutare a risolvere questa catastrofe incombente. Siamo entusiasti di fare la storia con Busan e UN-Habitat per inaugurare la prossima frontiera dell'umanità", hanno affermato i co-fondatori di OCEANIX, Itai Madamombe e Marc Collins Chen, aggiungendo che il prototipo sarebbe stato affrontato a livello iper-locale, prendendo conto della ricca unicità sociale, economica, politica e culturale della Corea come paese ospitante.


Credit: https://www.architectmagazine.com/design/bigs-oceanix-floating-city-finds-home-in-south-korea_o

Condividi
Ultime Novità

Rivoluzione ecologica per una nuova sensibilità. Ipotizzare un futuro di sostenibilità e resilienza attraverso una rivoluzione ecologica. Dall’integrazione pianificatoria e progettuale a quella economica.

Copyright © Rivoluzione Verde - Promosso da Arspat e Assform.

RIVOLUZIONE VERDE è un Comparto di ASSFORM - Corso Giovanni XXIII, 131 - 47921 Rimini - C.F. P.IVA 03585270402 - Privacy